Regolamento

REGOLAMENTO DEL PREMIO KINÈO
“DIAMANTI AL CINEMA ITALIANO”
 XII EDIZIONE

Art. 1
Il Premio Kinéo “Diamanti al Cinema Italiano”, il primo votato dal pubblico, nasce su iniziativa del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, promosso da Kinéo, Associazione Culturale senza fini di lucro e realizzato in collaborazione con con diversi partner e con il contributo di sponsor privati. Il Premio ha ottenuto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Art. 2
Il Premio Kinéo “Diamanti al Cinema Italiano” si prefigge di stimolare e incrementare l’interesse del pubblico per la cinematografia italiana, invitandolo ad esprimere il proprio giudizio su produzioni e artisti in base a parametri di successo, di qualità e di visibilità internazionale su una selezione dei titoli più significativi dell’anno. Gli incassi del botteghino, infatti, non sempre indicano una scelta consapevole da parte degli spettatori; piuttosto una scelta d’impulso condizionata dall’impatto promozionale delle campagne di lancio.

Art. 3 
Partecipano alle nomination i film di produzione italiana o realizzati in coproduzione e gli artisti italiani che vi hanno preso parte. Partecipano alle nomination anche gli artisti italiani che hanno lavorato in produzioni internazionali di alto livello e di successo.

Art. 4
Il Premio prevede riconoscimenti al cast artistico e alle opere cinematografiche. La selezione La selezione avviene a conclusione della stagione cinematografica che per Kinéo va dalla fine di maggio di ogni anno alla fine di maggio dell’anno successivo (per il 2014 da fine maggio 2013 a fine maggio 2014).

Una commissione, composta dai partner dell’associazione e dalle persone coinvolte nell’organizzazione e direzione delle diverse iniziative (Premio Kinéo Diamanti al Cinema, Premio KAA, Premio KGR, Masterclass), seleziona i titoli e gli artisti per la votazione finale.

Film e artisti saranno poi sottoposti al voto del pubblico e al vaglio di Giurie tecniche di altissimo livello.

Art. 5 I Premi

Premio Kinéo DAC

Le categorie in concorso

Saranno selezionate 15 pellicole italiane che hanno avuto visibilità internazionale e ne saranno prescelte 6 all’interno delle quali verranno individuati gli artisti: registi, attori e attrici protagonisti, attori e attrici non protagonisti, e/o produttori che hanno maggiormente contribuito al loro successo

I Premi speciali

– film italiano più diffuso all’estero – Premio RAI;

– premio pubblico & critica – Premio SNCCI;

– premio KGR (Kinéo Giovani Rivelazioni) in collaborazione col CSC e altre realtà della formazione del mondo del cinema;

– premio KAA (Kinéo Art Award) dedicato agli artisti in campo nazionale e internazionale in tutte le arti: musica, teatro, danza, arti visive, architettura, cinema, letteratura;

– miglior opera prima o seconda italiana;

– premio ad un attore/attrice italiani nel cast di un film internazionale;

– premio Classic ad un attore/attrice italiani per una grande carriera.

Art. 6
LE NOMINATION SONO COMUNICATE AL TAORMINA FILMFEST, LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE HA LUOGO ALLA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA NEL CORSO DI UNA SERATA DI GALA. I VINCITORI PER AVERE DIRITTO AL PREMIO HANNO IL DOVERE TASSATIVO DI RITIRARLO PERSONALMENTE. IN CASO CONTRARIO IL PREMIO NON È ASSEGNATO O O QUALORA LA DIFFERENZA DEI VOTI SIA MINIMA, é ASSEGNATO AL SECONDO CLASSIFICATO.

Art. 7
Al fine di realizzare la manifestazione, l’Ente organizzatore, Kinéo, richiede alle Case di produzione dei film che partecipano alla competizione i materiali necessari: Cartelle stampa, foto, clip, trailer. I film i cui materiali non dovessero essere resi disponibili saranno automaticamente fuori dalla competizione.

Art. 8
Le informazioni sono disponibili sul sito www.kineo.info

Art. 9
I voti espressi dal pubblico sulle pagine delle votazioni del sito www.kineo.info non sono pubblici e sono custoditi nella sede di Kinéo per il periodo di tre mesi.

Art. 10
I trofei Kinéo “Diamanti al Cinema Italiano”, torri di luce disegnate dall’Atelier Dinand di Parigi, con serigrafato il nome del Premio incoronato da una cascata di stelle e diamanti, svettano su una base rettangolare nera sulla quale è incastonato un vero diamante. 
I trofei devono essere ritirati di persona dagli artisti nel corso della cerimonia di premiazione.

Art. 11
I Produttori, i distributori e gli artisti possono citare il Premio nei loro curricula e in riferimento alla loro attività; gli sponsor possono usare il logo del Premio e fare riferimento alla loro sponsorizzazione nell’attività promozionale dei marchi coinvolti sia in Italia che all’estero, per il periodo della durata del contratto. L’uso del logo e i materiali relativi devono essere tassativamente approvati dalla Direzione di Kinéo.

Art. 12 L’assegnazione di eventuali premi ai partecipanti alle votazioni sarà stabilita dalla Direzione di Kinéo coerentemente con lo spirito del Premio.

Art. 13
I Premi Kinéo si assegnano alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.