VENEZIA 76. – LINA E I NOMI DA RICORDARE

La 76.Mostra del Cinema di Venezia che ha visto 21 film in Concorso si è conclusa con l’assegnazione dei premi decretati dalla giuria presieduta da Lucrecia Martel.

  • LEONE D’ORO per il miglior film a JOKER di Todd Phillips
  • LEONE D’ARGENTO – GRAN PREMIO DELLA GIURIA a J’ACCUSE di Roman Polanski
  • LEONE D’ARGENTO – PREMIO PER LA MIGLIORE REGIA a Roy Andersson per il film OM DET OÄNDLIGA (ABOUT ENDLESSNESS)
  • COPPA VOLPI per la migliore interpretazione femminile a ARIANE ASCARIDE nel film GLORIA MUNDI di Robert Guédiguian  
  • COPPA VOLPI per la migliore interpretazione maschile a LUCA MARINELLI
    nel film MARTIN EDEN di Pietro Marcello (Italia, Francia
  • PREMIO PER LA MIGLIORE SCENEGGIATURA a YONFAN per il film JI YUAN TAI QI HAO (no.7 cherry lane) di Yonfan
  • PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA a LA MAFIA NON È PIÙ QUELLA DI UNA VOLTA di Franco Maresco  
  • PREMIO MARCELLO MASTROIANNI a un giovane attore o attrice emergente a TOBY WALLACE nel film BABYTEETH di Shannon Murphy.

Straordinario il JOKER di Todd Philips e indimenticabile, sublime l’interpretazione di Joaquin Phoenix che fa il pari con quelle altrettanto spettacolari di Jack Nicholson, Joker nel Batman di Tim Burton, e di Heath Ledger, Joker ne Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan. La giuria ha perso l’occasione ideale per attribuire a Phoenix il premio per la miglior interpretazione maschile. Peccato. Non ha avuto rivali. Sarà per l’Oscar!

Un vero trionfo è stato riservato a Lina Wertmüller, a Venezia che ha ricevuto l’omaggio de Cinema italiano, promosso da KINÉO ed espresso in una targa ricordo. Prossima destinazione Los Angeles per ricevere l’Honorary Oscar alla Carriera, ma con la sua immagine iconica, pop, eternamente giovane.