Cosa ricorderemo di Venezia 73

Nel dirci arrivederci al 2017 quando la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica festeggerà la 74. edizione, ecco gli artisti e le opere che hanno segnato questa edizione e di cui ci ricorderemo.

venezia 73-1

 

Innanzitutto il film bellissimo di Tom Ford, Nocturnal Animals, una raffinata, tardiva vendetta da parte di un marito scrittore verso una moglie incapace di amare. Un film italiano apparentemente leggero, ma in realtà molto profondo nel dipingere attraverso la storia di due ragazzi, lui e lei, la generazione dei non ancora maggiorenni.
Bravissimi i protagonisti, Blu Yoshimi e Luigi Fedele. Ricorderemo la meravigliosa Emma Stone in La La Land, vincitrice della Coppa Volpi e sul Red Carpet nel suo abito argenteo.

venezia 73-2
Ci ricorderemo di Sophie Turner Premio Kinéo International, la vera star presa d’assalto soprattutto dai giovani, di Gabriele Mainetti, anch’egli richiesto ovunque tanto che è rimasto quasi una settimana, di una cittadina veneziana doc, Patty Pravo, dei giovani premiati Kinéo, Emanuel Caserio, Giulia Andò e Catrinelle Marlon e di tutti i premiati Kinéo. Infine, di Dakota Fanning, bravissima interprete del film più brutto della Mostra, Brimstone.